EVENTI

13 settembre 2016 Letto 465 volte
Inaugurata domenica, l'opera dell'architetto inglese Joseph Grima è una piattaforma bianca di 800 metri quadrati, composta da 7 cerchi galleggianti scomponibili e ricomponibili, che nella forma richiama i fiori di loto e che guarda allo skyline del lago inferiore a un centianio di metri dalla riva e dalle mura di Palazzo Ducale. Si tratta di un layout che può continuare a crescere, dando vita ad un arcipelago ancora più numeroso, nei prossimi anni.
Progettata per la Capitale Italiana della Cultura 2016, è stata chiamata "Arcipelago di Ocno", mitico figlio dell'indovina Manto e del dio Tiberino, proprio in onore della città di Mantova a cui l'indovina Manto ha dato il nome.
L’obiettivo è quello di riportare il Lago al centro dell’attenzione soprattutto della cittadinanza, in un’ottica di rigenerazione, assicurando un’esperienza di sosta e di visione. Molteplici saranno le modalità di gestione delle piattaforme: potranno divenire, nel loro complesso, il palcoscenico per spettacoli dal vivo, ai quali il pubblico assisterà dalla riva; potranno avere un uso misto, accogliendo sia artisti sia spettatori per specifiche esibizioni o iniziative, così come concretamente attuabile è l’impiego in laboratori destinati a bambini e ragazzi, nella pesca sportiva o in altre attività. Infine, in alcune specifiche giornate, l’Arcipelago si candiderà a divenire un vero e proprio spazio di sosta urbana, perchè si potrà accedere con la barca nonostante non ci siano eventi in programma.
29 agosto 2016 Letto 445 volte
Un concorso per l'innovazione e la creatività
Il Consiglio di amministrazione Inarcassa, il 29 luglio 2016, ha deliberato l’indizione di un concorso per premiare i 10 iscritti, 5 ingegneri e 5 architetti, autori di invenzioni nella forma di Brevetti, Modelli ornamentali e di utilità nei settori: architettonico, biomedicale, design, edilizio, energetico, informatico, infrastrutturale, meccanico, tecnologico. L’iniziativa nasce nell’ambito delle attività di sostegno alla professione e mira alla valorizzazione dell’ingegno, della creatività e del ruolo progettuale degli iscritti ad Inarcassa

Le domande di partecipazione al bando vanno formulate utilizzando la modulistica scaricabile da Inarcassa on line, entro le ore 13.00 del 31 ottobre 2016, e verranno esaminate da una Commissione Giudicatrice composta da 5 soggetti nominati dal Consiglio di Amministrazione di Inarcassa, o da una persona delegata dalla stessa. Saranno assegnati premi in denaro a titolo di contributo per lo sviluppo, la produzione e la diffusione sul mercato del brevetto/modello.

24 luglio 2016 Letto 515 volte
Al via il prossimo 28 luglio
 Da www.professionearchitetto.it
Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva i decreti legislativi sulla SCIA unica e sulla conferenza di servizi semplificata e telematica. È stato esaminato, inoltre, in via preliminare, il Dpr che individua i piccoli interventi per i quali non sarà più necessaria l'autorizzazione paesaggistica e che amplia l'elenco degli interventi che potranno ottenere il nulla osta seguendo una procedura semplificata.
leggi tutto
24 luglio 2016 Letto 524 volte
Inaugurazione il 29 Ottobre
 Dopo 8 anni di lavori al nuovo Centro Congressi di Roma, la realizzazione più controversa di Fuksas, sono finalmente conclusi.

I lavori sono iniziati nel 2008 e si sono conclusi lo scorso 30 giugno.

Il gigantesco edificio è costato circa 273 milioni, e ha impiegato una quantità d'acciaio "pari a quasi 3 volte quelle in ferro usate per la Tour Eiffel"

Con un volume pari a 281mila metri quadri il Centro Congressi può ospitare fino a 8.000 persone, di cui oltre 6.000 nelle sale congressuali e 1.762 nell'Auditorium.

Funzione ricettiva, infine, per la cosiddetta 'Lama', alta 55 m, lunga 126 m e larga 14 m, al cui interno troverà posto un albergo con 439 stanze, con parcheggio interrato da 600 posti auto.

24 luglio 2016 Letto 350 volte
Anas lancia il bando per trasformarle in hotel, info-point e ristoranti
Da professionearchitetto.it
È partito ufficialmente il progetto pilota per la valorizzazione delle case cantoniere sparse sul territorio italiano. Anas ha presentato ieri il bando di gara per dare in concessione 30 case cantoniere affinché siano trasformarle in alberghi, ristoranti e punti di informazione turistica.
Al momento la Sardegna rimane esclusa dal Bando.
leggi tutto
19 luglio 2016 Letto 351 volte
E' fissata per il 21 Luglio l'inaugurazione dell'installazione dedicata al cantautore Fabrizio De Andrè.
Nata da un’idea di Renzo Piano e sviluppata dallo studio Alvisi Kirimoto + Partners, l'installazione è un omaggio spaziale di grande suggestione evocativa a Fabrizio De André e al contempo rappresenta un intervento di valorizzazione della Piazza Faber, nel cuore della Gallura, la terra che il cantautore aveva scelto come luogo di ritiro.
 
Attraverso strade strette e irregolari, che offrono scorci variabili sullo spazio aperto, si raggiunge la Piazza Faber, la piazza del mercato, circondata da edifici storici prevalentemente settecenteschi, costruiti con blocchi di pietra calcarea lasciata a faccia vista e caratterizzata da una pavimentazione in selciato di piccolo taglio e fasce di granito grigio. Qui il progetto ha portato alla realizzazione di una serie di 12 elementi sospesi, vele di tela colorate fluttuanti nel cielo, come trasportate dal vento e posate, in un equilibrio mutevole, su un'insieme di fili tesi tra gli edifici.
Renzo Piano ha pensato di realizzare una ragnatela che fermasse i colori della luce, tradotta in un gioco leggero fatto di funi, teli, colori che non toccano la piazza, ma la ombreggiano e la colorano, rievocando leggerezza, luce e armonia con il paesaggio circostante, in linea con il rapporto che legava il cantautore a questa terra, più volte raccontato nelle sporadiche interviste, ma anche in alcuni dei suoi brani.
 
La realizzazione della piazza ha previsto la disposizione di una maglia di funi d’acciaio composta da 19 fili spiroidali, fissati, tramite barre di ancoraggio, alle salde e spesse pareti in granito degli edifici circostanti. La maglia forma dei grandi triangoli sospesi, dai cui vertici si diramano altri tiranti sino a formare 12 triangoli di tessuto di diverse dimensioni. Questi triangoli sono avvolgibili attorno a rulli motorizzati con un meccanismo simile a quello della vela nautica. La motorizzazione consente due diverse configurazioni: la prima, con vele aperte a creare triangoli d’ombra nella piazza, la seconda con vele chiuse in cui la maglia di funi si intensifica tra funi principali, cavi di scorrimento e di tensionamento dei tessuti. Quando le vele sono chiuse appaiono come 12 matite colorate, sospese tra le pareti calcaree, mentre la configurazione con vele aperte prevede anche la proiezione, sulle stesse, di immagini e parole.
 
L’inaugurazione della piazza, che avverrà giovedì 21 luglio alle ore 21, si concluderà con una festa in piazza alla quale, insieme a Dori Ghezzi, parteciperanno gli architetti Massimo Alvisi, Junko Kirimoto e Renzo Piano.

Foto di Luigi Filetici
23 giugno 2016 Letto 320 volte

È nell’ambito della XXI Triennale internazionale, che dopo vent’anni torna a Milano, inserita nel grande circuito delle esposizioni BIE, che PAYSAGE e il Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori organizzano il prossimo 1 luglio il Simposio Internazionale “Brand&Landscape”. 

leggi tutto
24 maggio 2015 Letto 856 volte
 Il 7, 21 maggio - rispettivamente presso DIGEP RMLAB e l’aula 10V del Castello del Valentino - e il 4 giugno - Sede Mirafiori - dalle 14 alle 16 si tiene il workshop organizzato dal Laboratorio Interdipartimentale MakeLab del Politecnico di Torino. Il workshop intende presentare i metodi di realizzazione di modelli a supporto della progettazione. 
 
 
leggi tutto
23 maggio 2015 Letto 848 volte
Dal 21 febbraio al 21 giugno a Torino il MEF - Museo Ettore Fico - via Francesco Cigna 114, ospita la mostra curata da Cecilia Cecchini e Marco Petroni. Un percorso multidisciplinare tra arte, design e costume per raccontare la storia della plastica, materiale che ha profondamente segnato e condizionato il nostro tempo e le nostre abitudini.
leggi tutto
15 maggio 2015 Letto 987 volte

Entro il 15 luglio è possibile inviare sul sito www.legnolab.it il progetto per partecipare al concorso “Svela il tuo piano” bandito da Legnolab e finalizzato alla progettazione di un tavolo inteso nel significato più ampio del termine.

leggi tutto
[ 1 ]  2  >>